Bonus mamme domani 2017

Bonus mamme domani 2017: a partire dal 4 maggio sarà possibile presentare domanda all'Inps per richiedere gli 800 euro come bonus nascita. Ecco le istruzioni e i requisiti richiesti alle donne al 7° mese di gravidanza.

Bonus mamme domani 2017: a partire da giovedì 4 maggio 2017 è possibile presentare domanda Inps e richiedere gli 800 euro di premio alle nascite. Finalmente dopo mesi di attesa, arriva la circolare Inps n. 78 del 28 aprile 2017 con le istruzioni, i requisiti e le modalità di invio della domanda telematica.

I requisiti richiesti alle donne in gravidanza o che hanno partorito per beneficiare del bonus mamme domani 2017 non cambiano rispetto a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2017 ma la circolare dell’Inps specifica le scadenze per presentare domanda sulla base del mese di gravidanza o della data in cui è avvenuto il parto, l’adozione o l’affidamento.

Ricordiamo che per beneficiare del bonus mamme domani 2017 non sono previsti limiti di reddito e che non è necessario presentare il modello Isee. Per richiedere gli 800 euro bisognerà presentare domanda telematica all’Inps all’inizio dell’ottavo mese di gravidanza o nel caso di parto già avvenuto entro un anno.

Qual è l’importo del bonus mamme domani 2017, chi può richiederlo e come si presenta domanda? Così come specificato dall’Inps e già ricordato nelle righe precedenti si tratta di 800 euro a nascita e a beneficiare dell’agevolazione sono tutte le donne incinte dopo il compimento del 7° mese di gravidanza.

Di seguito le istruzioni sulle modalità di presentazione delle domande, su chi può richiedere il bonus mamme domani e sulle scadenze per beneficiare degli 800 euro rivolti alle donne in gravidanza o per parti avvenuti dal 1° gennaio 2017.

Il premio alla nascita di 800 euro (bonus mamma domani) viene corrisposto dall’INPS per la nascita o l’adozione di un minore, a partire dal 1° gennaio 2017, su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affido.

Il premio non concorre alla formazione del reddito complessivo di cui all'articolo 8 del Testo Unico delle imposte sui redditi.